Featured news

Cheese 2017: si inaugura Slow Food Central Europe, progetto per valorizzare il cibo come patrimonio immateriale

Cheese 2017: si inaugura Slow Food Central Europe, progetto per valorizzare il cibo come patrimonio immateriale

Undici partner di cinque Stati membri (Italia, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria e Polonia) si incontreranno a Bra (Italia) in occasione di Cheese 2017 per inaugurare ufficialmente Slow Food Central Europe, un progetto finanziato dal programma UE Interreg Central Europe.

Continue

Slow Food lancia il sondaggio sulle politiche a sostegno delle piccole e medie produzioni in Europa

La scorsa settimana Slow Food ha lanciato un sondaggio online diretto a migliaia di produttori di piccola scala della propria rete e di quella di associazioni partner di 7 paesi europei.

Continue

Stop Glyphosate: la Commissione europea rispetti la volontà dei cittadini

Lo scorso 3 luglio la coalizione Stop Glyphosate ha presentato ufficialmente i risultati dell’Iniziativa dei cittadini europei (ICE) a 28 autorità nazionali europee: 1.320.517 firme raccolte.

Continue

Slow Food si unisce alla Save the Bees Coalition: cittadini e apicoltori insieme per la lotta ai neonicotinoidi nell’UE!

Negli anni Novanta la Bayer e la Syngenta hanno sviluppato, e introdotto nel mercato dell’Unione Europea, un nuovo tipo di insetticida: si trattava dei cosiddetti “neonicotinoidi”. Gli apicoltori europei hanno subito dovuto affrontare un drammatico tasso di mortalità nei loro apiari quando le nostre terre agricole hanno cominciato a registrare un uso sempre più intenso di imidacloprid, thiamethoxam e clothianidin.

Continue

La nostra idea di Europa

Da oltre 20 anni, Slow Food difende i piccoli produttori artigianali e sensibilizza i consumatori per creare un sistema alimentare più sostenibile, basato sul piacere e sulla condivisione di un cibo buono, pulito e giusto.
Oggi è giunto il momento di dialogare con le istituzioni europee per promuovere la nostra filosofia e per trovare soluzioni comuni. Questa collaborazione è fondamentale per definire politiche migliori, capaci di gestire i paradigmi della produzione alimentare e i problemi a essi correlati, come il cambiamento climatico, il rischio di perdita di biodiversità e il nostro impatto sui Paesi in via di sviluppo.
Le politiche future influenzeranno tutti noi. Ecco perché invitiamo tutti i cittadini europei a partecipare al dibattito… e a unirsi a Slow Food!