Featured news

Slow Food Europa: votiamo un’Europa sostenibile

Slow Food Europa: votiamo un’Europa sostenibile

L’associazione della Chiocciola lancia il manifesto in vista delle elezioni europee Slow Food Europa lancia oggi il Manifesto con cui esorta i candidati al Parlamento europeo e i cittadini dell’Unione … Continua

Continue

Una nuova iniziativa dei cittadini europei per mettere a nudo i prodotti alimentari in Europa

Slow Food sostiene e promuove l’iniziativa dei cittadini europei (ICE) che chiede alla Commissione Europea di imporre dichiarazioni di origine obbligatorie per tutti i prodotti alimentari, con l’obiettivo di prevenire … Continua

Continue

Una città in cui perdersi: le opportunità per Venezia con il progetto Slow Food Central Europe

Sito UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità, Venezia è indubbiamente una delle destinazioni turistiche più note al mondo. Questo primato a livello internazionale esige però particolare attenzione nel preservare e trasmettere il … Continua

Continue

Slow Food CE: Brno, biodiversità, prodotti artigianali e dialogo con i consumatori. Un nuovo futuro per la città.

Seconda città della Repubblica Ceca, Brno è a metà strada tra Vienna e Praga ed è orgogliosa capitale della regione storica della Moravia. Posta all’incrocio tra due fiumi, sorge in … Continua

Continue

La nostra idea di Europa

Da oltre 20 anni, Slow Food difende i piccoli produttori artigianali e sensibilizza i consumatori per creare un sistema alimentare più sostenibile, basato sul piacere e sulla condivisione di un cibo buono, pulito e giusto.
Oggi è giunto il momento di dialogare con le istituzioni europee per promuovere la nostra filosofia e per trovare soluzioni comuni. Questa collaborazione è fondamentale per definire politiche migliori, capaci di gestire i paradigmi della produzione alimentare e i problemi a essi correlati, come il cambiamento climatico, il rischio di perdita di biodiversità e il nostro impatto sui Paesi in via di sviluppo.
Le politiche future influenzeranno tutti noi. Ecco perché invitiamo tutti i cittadini europei a partecipare al dibattito… e a unirsi a Slow Food!