Slow Food Earth Markets Join the World Farmers Markets Coalition

29 May 2023 | slow-food-earth-markets-join-the-world-farmers-markets-coalition-4

Richard McCarthy, membro del consiglio direttivo di Slow Food, eletto presidente della WorldFMC all’Assemblea Generale di Roma

 

All’Assemblea Generale della World Farmers Markets Coalition , tenutasi dal 20 al 22 maggio a Roma, il membro del consiglio internazionale di Slow Food Richard McCarthy è stato eletto presidente, mentre Carmelo Troccoli, direttore esecutivo della Fondazione Campagna Amica, è stato nominato direttore generale.

L’incontro è stata un’occasione ideale per i rappresentanti dei mercati degli agricoltori di tutto il mondo per scambiare prodotti e conoscenze e condividere sfide e speranze. Slow Food e Slow Food Italia sono partner della Coalizione Mondiale dei Mercati Agricoli sin dalla sua nascita nel 2021, e all’incontro ha preso parte anche una delegazione di comunità Slow Food e membri dei Mercati della Terra. Ha partecipato anche Raul Tiraboschi, vicepresidente di Slow Food Italia.

WorldFMC è una nuova organizzazione no-profit con sede a Roma che riunisce più di 70 associazioni presenti in oltre 50 paesi diversi, in rappresentanza di 20.000 mercati, 200.000 famiglie contadine e oltre 300 milioni di consumatori. Coltiva e serve una comunità di pratica per i mercati degli agricoltori a beneficio degli agricoltori, dei consumatori, delle comunità e dell’ambiente in tutto il mondo.

I Mercati della Terra Slow Food sono una rete internazionale di mercati contadini realizzata secondo le linee guida di Slow Food. Questi mercati comunitari costituiscono importanti punti d’incontro in cui i produttori locali offrono cibo sano e di qualità direttamente ai consumatori a prezzi equi e garantiscono metodi sostenibili dal punto di vista ambientale. I mercati inoltre preservano la cultura alimentare della comunità locale e contribuiscono alla difesa della biodiversità.

“Con leader del mercato agricolo provenienti da oltre 50 paesi, ci siamo riuniti a Roma per lanciare un’associazione dedicata alla creazione di mercati agricoli al servizio degli agricoltori familiari, dei consumatori e delle comunità che ospitano i mercati”, ha commentato Richard McCarthy. “Questa strategia ricostruisce il contratto sociale che lega le regioni. “Sono stato così felice che i Mercati della Terra si siano uniti alla prima Assemblea Generale della Coalizione Mondiale dei Mercati Agricoli”.

Ha aggiunto: “È diventato sempre più chiaro che c’è di più che unisce i molti e vari approcci alla coalescenza della comunità e del commercio sotto la tettoia dei mercati. È qui che incontriamo le persone là dove sono, nella loro vita quotidiana. “Ciò rende la strategia sia individuale che collettiva”.

Durante l’incontro è stata organizzata, nello storico Palazzo Rospigliosi, una vetrina sulla biodiversità, ospitata dalla Coldiretti. Sono stati presentati anche i prodotti della rete Slow Food.

Erano presenti come delegati a Roma i seguenti soci Slow Food dei Mercati della Terra:

All’Assemblea Generale, 100 leader dello sviluppo agricolo e comunitario provenienti da tutto il mondo si sono riuniti per la prima volta per presentare al mondo una comunità di pratiche di mercato degli agricoltori. Questa comunità di pratica è stata istituita per formalizzare il mandato dell’organizzazione, condividere le migliori pratiche e rafforzare un senso di cameratismo per l’importante compito di coltivare mercati agricoli mirati e gestiti. Con il contributo di rappresentanti di alto livello delle agenzie delle Nazioni Unite (ONU) con sede a Roma, WorldFMC ha ospitato diversi dibattiti basati sul rafforzamento dei sistemi alimentari locali in tutto il mondo, comprese conversazioni sull’impatto economico e sul rilancio delle economie rurali attraverso i mercati degli agricoltori.

Si è trattato di un’opportunità importante per contribuire allo sviluppo di un modello di sistema alimentare locale sostenibile che si concentri sulla ricostruzione del legame tra aree rurali e urbane e sul rafforzamento delle economie locali, della salute pubblica e della biodiversità.

 

Ufficio Stampa Internazionale di Slow Food

Paola Nano –  [email protected]  (+39) 329 8321285

Alessia Pautasso –  [email protected]  (+39) 342 8641029

Slow Food  è una rete mondiale di comunità locali fondata nel 1989 per contrastare la scomparsa delle tradizioni alimentari locali e la diffusione della cultura del fast food. Da allora, Slow Food è cresciuto fino a diventare un movimento globale che coinvolge milioni di persone in più di 160 paesi e lavora affinché tutti possiamo avere accesso a cibo buono, pulito e giusto.

 

 

 

 

 

Change the world through food

Learn how you can restore ecosystems, communities and your own health with our RegenerAction Toolkit.

Please enable JavaScript in your browser to complete this form.
Full name
Privacy Policy
Newsletter