A Taranto l’incontro dei leader del movimento per il cibo

02 Okt 2023 | Italian

Rappresentanti di 27 Paesi si riuniranno per discutere i prossimi passi del movimento Slow Food

 

Dal 6 all’8 ottobre 2023, la città di Taranto ospiterà la riunione del Consiglio Internazionale di Slow Food, l’organismo deputato alla guida strategica dell’organizzazione. L’assemblea costituisce il principale forum di dialogo tra i rappresentanti di Slow Food di tutto il mondo e definirà i punti chiave della strategia globale per il prossimo anno. Insieme al Consiglio di Amministrazione, che è il più alto organo direttivo, il Consiglio Internazionale rappresenta la natura fortemente internazionale dell’organizzazione, con 47 leader Slow Food provenienti da 27 Paesi di tutti e 5 i continenti.

 

Sin dalla sua fondazione nel 1989, Slow Food si è costituita come movimento globale in 160 Paesi, sviluppando un’azione congiunta per garantire a tutti un cibo buono, pulito e giusto. A seguito dell’8° Congresso Internazionale, nel luglio 2022, Slow Food ha segnato una nuova fase di rigenerazione, eleggendo una nuova leadership globale per traghettare l’organizzazione verso il futuro.

Per Edward Mukiibi, Presidente di Slow Food, “il ruolo nefasto del cibo industriale come principale responsabile del disastro ambientale che stiamo vivendo sta emergendo con sempre maggior forza ed evidenza. Il nostro movimento, che lavora da 30 anni per garantire un cibo buono, pulito e giusto, continua a svolgere un ruolo guida sul piano politico per invertire questa tendenza dalle implicazioni catastrofiche. Il cammino intrapreso fin qui ci ha permesso di raggiungere traguardi che sembravano irrealizzabili. È sempre più importante spingerci fuori dalle nostre bolle sociali e geografiche per creare legami nuovi con chi condivide la nostra stessa visione per un sistema alimentare buono, pulito e giusto e lavora per rigenerare il Pianeta”.

L’incontro si terrà a Taranto, una città divenuta simbolo della rigenerazione ambientale e culturale, a partire dall’artigianato e i prodotti legati al mare e al territorio. Insieme al Consiglio, si terrà anche la prima edizione di Mediterraneo Slow, un evento per celebrare l’unicità della cultura mediterranea con un focus sul cibo. Produttori, chef , agricoltori e allevatori delle coste pugliesi, come dal resto del Sud Italia, si riuniranno qui per questa manifestazione. Un appuntamento importante per Slow Food, che negli anni ha lavorato con i suoi progetti nei Paesi che si affacciano sulle coste Nord e Sud del Mediterraneo – dalla Turchia al Medio Oriente fino al Marocco e alla Spagna – per difenderne la biodiversità agroalimentare, la cultura materiale e i sistemi agricoli tradizionali, nonché le comunità della piccola pesca costiera.

 

“La storia recente di Taranto ci ricorda che la rigenerazione ambientale è possibile e che il cibo in questo gioca un ruolo cruciale, valorizzando la nostra ricchissima biodiversità e la diversità del patrimonio culturale delle nostre società. La rigenerazione può e deve cominciare dal cibo: migliorando le nostre pratiche agricole, i nostri sistemi di produzione e distribuzione, garantendo politiche davvero in grado di rafforzare le comunità per sviluppare sistemi alimentari locali e diversificare le diete. I consiglieri che si riuniranno a Taranto sono impegnati nella definizione di strategie ed azioni concrete per il prossimo anno, con l’obiettivo di sostenere la transizione verso sistemi alimentari sostenibili, fondamentale per il benessere del Pianeta e di tutti i suoi abitanti”, ricorda Marta Messa, segretaria generale di Slow Food.

 

Slow Food Press Office

Paola Nano – [email protected] (+39) 329 8321285

Alessia Pautasso – [email protected] (+39) 342 8641029

Slow Food è una rete globale di comunità locali, fondata nel 1989 per contrastare la scomparsa delle tradizioni alimentari locali e il diffondersi della cultura del fast food. Da allora, Slow Food è cresciuta diventando un movimento globale che coinvolge milioni di persone in oltre 160 paesi e che lavora affinché tutti possano avere accesso a un cibo buono, pulito e giusto. Slow Food con la sua struttura e i suoi organismi rappresentativi guida l’intero movimento.

 

 

Mit Lebensmitteln die Welt verändern

Erfahren Sie mit unserem RegenerAction-Toolkit, wie Sie Ökosysteme, Communities und Ihre eigene Gesundheit verbessern können.

Bitte aktiviere JavaScript in deinem Browser, um dieses Formular fertigzustellen.
Name
Privacy Policy
Newsletter