Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 

English - Italiano

 
 
Slow Europe
 
 
 
 
Slow Europe
 

La nuova politica dell’UE sull’ambiente


Italy - 13/12/2012

Lo scorso 29 novembre la Commissione Europea ha pubblicato la nuova proposta di Programma d’Azione per l’Ambiente (EAP - Environmental Action Programme).

L’EAP guida le politiche ambientali dell’UE dagli inizi degli anni ’70. Il settimo EAP deve ancora essere approvato dal Consiglio e dal Parlamento, dopodiché costituirà il quadro di riferimento delle politiche ambientali fino al 2020.

Della nuova proposta, Slow Food apprezza lo sforzo della Commissione al rispetto dei limiti ecologici del pianeta, come sottolineato anche dal titolo “Living Well, Within the Limits of our Planet”. Quindi l’attenzione all’uso dell’energia e all’impatto ambientale, ma anche la priorità a conservare e proteggere il capitale naturale dell’UE, e dunque lottare contro la perdita di biodiversità e la degradazione degli ecosistemi. È apprezzabile anche il riconoscimento della necessità di ridurre lo spreco di cibo, in linea con i risultati di Rio+20, e auspichiamo che questa attenzione si concretizzi nella designazione del 2014 come “Anno europeo contro lo spreco di cibo”, come richiesto dal Parlamento Europeo. Come l’accento posto sulla necessità di migliorare l’implementazione delle norme UE in materia di ambiente da parte degli Stati membri, debolezza ampiamente riconosciuta nei precedenti Programmi d’Azione.
In generale è sicuramente positivo il riconoscimento di come cambiamenti individuali possano contribuire a portare risultati a livello ambientale, e di come cambiando abitudini di consumo si possa ridurre la pressione sulle risorse naturali.

Tuttavia Slow Food si rammarica che manchi ancora una volta un quadro di riferimento complessivo delle politiche legate al tema cibo, ed è preoccupata per la mancanza di target specifici che minano la possibilità di monitorare i progressi fatti.
Oltretutto il ritardo nella presentazione della proposta da parte della Commissione europea, prevista per l’inizio del 2013, fa sì che non sia stata presa in considerazione nel dibattito in corso relativo al budget europeo 2014-2020.

In un periodo in cui i leader politici si stanno concentrando sulla crisi economica, un forte Programma d’Azione per l’Ambiente è necessario per fornire una via d’uscita alla crisi stessa, che sia però sostenibile. Slow Food incoraggia la Commissione a fissare degli obiettivi perché il settimo EAP non sia un’opportunità mancata, ma sia una reale guida per le azioni dell’Unione volte a proteggere, conservare e migliorare il capitale naturale nei prossimi sette anni e oltre.


|


   

Focus on

Slow Food Italia: il semestre europeo a presidenza italiana occasione per lasciare il segno sulle importanti questioni legate al cibo
Belgium | 02/07/2014
Gaetano Pascale, neo-eletto presidente di Slow Food Italia, dichiara: «La presidenza italiana del Consiglio UE è sicuramente un’occasione unica per il nostro Paese per segnare la direzione da prendere su importanti temi, in primis la normativa sulle sementi e gli Ogm, ma anche il benessere animale e il diritto al cibo. Per questo porgiamo i nostri migliori auguri al presidente Renzi e alla sua squadra. Speriamo che l’Italia lasci la sua impronta sul futuro dell’Europa, portando avanti rilevanti riforme nei campi dell’economia, della politica agricola, energetica e dell’immigrazione. Auspichiamo la nascita di una Politica Alimentare Comune, che guardi al sistema alimentare con un approccio olistico, promuovendo la lotta allo spreco, la tutela della biodiversità e un maggiore sostegno al ruolo dei produttori locali e dei consumatori. Renzi ha auspicato che si ritrovi l’anima dell’Europa, e noi di Slow Food siamo pronti a lavorare ogni giorno perché questo avvenga».

Api: cronaca di un disastro annunciato
United States | 01/07/2014
Una piccola storia di disastro annunciato. La situazione della api, negli Stati Uniti, è al...

A volte ritornano: Syngenta chiede una deroga al bando dei neonicotinoidi
United Kingdom | 27/06/2014
Ricorderete tutti la battaglia condotta all’interno del Parlamento Europeo in merito all’utilizzo...

Ue: via all'indicazione "Prodotto di montagna"
Belgium | 25/06/2014
L’Ue ha detto sì. E ora, gli agricoltori e i trasformatori europei che lavorano, vivono e si fanno...

Feeding the 5000!
Belgium | 16/06/2014
L'inizitiva Feeding the 5000 contro lo spreco alimentare è approdata a Bruxelles lo scorso aprile. Slow Food e Slow Food Youth Network erano partner dell'evento.

Guarda il video per un riassunto della giornata e scopri i partner di Feeding the 5000 Bruxelles.

 
Slow Europe
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by blulab