Slow Food Slow Food Donate Slow Food Join Us
 
 

English - Italiano

 
 
Slow Europe
 
 
 
 
Slow Europe
 

Cooperazione

Lo spirito di comunità



L'idea di cooperazione e sviluppo di Slow Food si fonda su una visione del cibo come motore del cambiamento. È un approccio olistico che ruota intorno al cibo, ma comprende molte altre tematiche normalmente considerate slegate tra di loro: la biodiversità, la tutela dell'ambiente, la promozione delle comunità locali, delle loro tradizioni e della loro cultura, una giusta remunerazione dei produttori.

Proteggere i prodotti alimentari, le varietà vegetali e le razze animali, per Slow Food, significa tutelare una comunità.

 

Ecco perché ha coniato il termine comunità del cibo per descrivere le tante attività e professioni legate alla produzione e alla filiera alimentare: dai custodi dei semi, cuochi, contadini e pescatori ai raccoglitori di prodotti selvatici, allevatori, studiosi e molti altri.
Oggi esistono comunità del cibo in oltre 130 Paesi, unite in una rete la cui parola d'ordine è "cooperazione".

 

Oltre ad avere un ruolo fondamentale in termini di sicurezza e sovranità alimentare, la tutela dei prodotti alimentari locali ha anche un profondo impatto sociale e culturale. I micro interventi di Slow Food in tutto il mondo hanno un grande significato simbolico per ogni singola comunità.
Indubbiamente contribuiscono a risolvere le situazioni problematiche e di crisi e a produrre risultati economici, ma fanno anche molto, molto altro. Innalzare il profilo culturale di un prodotto alimentare consente di ricostruire l'orgoglio e la dignità di coloro che lo coltivano e lo trasformano. Oltre a garantire denaro e supporto tecnico, i progetti di Slow Food consentono di acquistare fiducia in se stessi e motivazione. 



 
 
Documenti
Il modello delle comunità del cibo nell'azione di Slow Food in Africa

Italiano
Inglese

Development and cooperation - Overview

Inglese


Il giro del mondo in 80 progetti Slow Food

Italiano
Inglese


Per saperne di più dell'approccio di Slow Food alla cooperazione:

 
 

Focus on

I magnifici tre
| 18/09/2014
I nuovi Presìdi balcanici che saranno presentati al Salone del Gusto sono legati da un unico filo...

Iniziativa dei Cittadini Europei sul TTIP e CETA rifiutata dalla Commissione europea
Belgium | 16/09/2014
In risposta ai negoziati tra Stati Uniti e Unione Europea (TTIP: Transatlantic Trade & Investment...

Nominati i nuovi commissari europei
Belgium | 15/09/2014
Jean Claude Juncker, presidente della Commissione Europea, ha annunciato i nomi dei candidati...

Salone del Gusto e Terra Madre 2014: la Commissione Europea presente ai massimi livelli
Belgium | 03/09/2014
I rappresentanti di quattro Direzioni Generali hanno spiegato ieri in occasione di una conferenza...

Da dove arriva la nostra carne?
Belgium | 03/09/2014
In una nuova campagna lanciata ieri, l'Organizzazione Europea dei Consumatori (BEUC) chiede a gran voce la presenza in etichetta di informazioni sull'origine della carne trasformata: http://www.whereismymeatfrom.eu/it

Clicca qui per leggere il documento di posizione di Slow Food sull'etichettatura dei prodotti alimentari in Europa.

Slow Europe
 
 
 

Slow Food - P.IVA 91008360041 - All rights reserved

Powered by blulab