Slow Food
   

Allevatori kenyoti tra Toscana, Liguria ed Emilia


Italy - 14 Jul 09

Storie ed esperienze di contadini a confronto tra Italia e Africa dal 13 al 23 luglio 2009. In questi giorni infatti la comunità degli allevatori del pollo mucunu, proveniente dagli altopiani di Molo, nella Rift Valley, Kenya occidentale, incontreranno i loro colleghi di Toscana, Liguria ed Emilia in un intenso programma di scambio e formazione. Toscana Nei primi giorni la delegazione kenyota, guidata dal vice-presidente di Slow Food John Kariuki (studente dell'Università di Scienze Gastronomiche e originario del Kenya), sarà accolta da Slow Food Toscana e visiterà il Presidio del pollo del Valdarno, il Presidio del pecorino della Montagna Pistoiese e alcuni produttori del Mercato della Terra di San Miniato (Pisa). Liguria La comunità africana poi si sposterà in Liguria, dove la fiduciaria di Slow Food Barbara Schiffini, con il supporto di Federico Barli, Assessore all’agricoltura e al turismo della provincia di La Spezia, accompagnerà i produttori a visitare la comunità di allevatori del gallo Nero della Val di Vara. Emilia Ultima tappa, Polesine Parmense (Parma), presso l'Antica Corte Pallavicina, per partecipare alla Notte dei Culatelli, tradizionale evento organizzato dalla famiglia Spigaroli, produttori del Presidio Slow Food culatello di Zibello, che ogni anno in occasione della manifestazione devolve un contributo alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità. La donazione del 2009 andrà proprio agli allevatori kenyoti e servirà loro per avviare il Presidio del pollo mucunu e in particolare per acquistare un incubatoio e diverse altre attrezzature. A conclusione del programma la delegazione si sposterà a Roma, grazie all’assistenza di Rossella Angius (condotta Slow Food Fiumicino). Presidio pollo mucunu - Kenya Specie avicola piuttosto bizzarra, il mucunu ha collo e capo privi di piume. E’ un animale massiccio, dal corpo allungato; la livrea varia dal nero, al bianco, al rosso al blu. I polli pesano circa 3 o 4 kg e sono molto apprezzati per la carne saporita, per le dimensioni e perché le galline sono ottime chiocce. Le uova sono piccole, con il guscio marrone chiaro e il tuorlo di un bel giallo carico tendente al rossastro. Slow Food in Kenya Il Kenya è una delle realtà africane più importanti per Slow Food: ci sono 9 Convivium, 140 soci, 27 comunità del cibo e 11 orti scolastici. Referenti Slow Food in Kenya: Jane Karanja Jane_karanja2001@yahoo.com tel. +254715639223 Peter Namianya. penami78@yahoo.com tel. +254711219873